Lavorare a Peccia

Vi sono 5 atelier a disposizione, che di regola vengono assegnati un‘unica volta. Gli atelier sono strutturati come delle unità autonome di lavoro. I borsisti devono essere disposti ad occuparsi di persona con materiali scultorei ed a lavorare a mano. La priorità di lavorazione è, in conformità agli scopi della Fondazione, il marmo di Peccia, ed oltre a ci à possono essere usati tutti gli altri tipi di pietre o materiali quali legno, metallo, gesso, argilla, carta, ecc. Per la realizzazione del progetto non viene fornita assistenza o ulteriore manodopera.

Il Centro mette a disposizione dei borsisti un’ampia postazione di lavoro all’aperto con una gru da 20 tonnellate per i loro lavori, ad uso comune. Sono annessi tre laboratori con attrezzature professionali, macchinari ed attrezzi per la lavorazione di pietra, legno e metallo.

La Direzione della Fondazione avrà cura di istruire i borsisti nell'utilizzo dei laboratori e nella gestione di strumenti e materiali, per quanto necessario. Inoltre la Direzione della Fondazione organizza un programma generale per tutti i borsisti. La partecipazione attiva ad eventi congiunti è un presupposto.

In casi eccezionali motivati e con il consenso del/della Presidente del comitato artistico e della Direzione della Fondazione, i borsisti possono coinvolgere altra manodopera a proprie spese. La collaborazione spontanea ed il sostegno reciproco fra i borsisti è possibile ed auspicata.

I borsisti acconsentono a periodi che visite all’atelier di Peccia e ad incontri con gli artisti per sponsor, donatori e persone legate alla Fondazione o al Centro. Essi contribuiscono attivamente alle visite ed agli incontri per i promotori e sostengono in questo modo gli sforzi di raccolta fondi della Fondazione e del Centro a beneficio degli artisti.

È auspicabile che ogni borsista lasci in donazione uno dei suoi modelli delle sue opere alla Fondazione. La scelta viene effettuata d’intesa con la Commissione del Comitato artistico.
Al termine del soggiorno dell'Artista in Residenza, i borsisti sono responsabili del ritiro delle loro opere e di tutto il loro materiale personale.