Zora Janković

1978 / Lubiana / Slovenia
vive e lavora a Berlino

Studi:
2015 / 2016 Master presso la Kunsthochschule Weißensee / Berlino
2010 / 2015 Studi presso la Kunsthochschule Weißensee / Scultura / Berlino
2004 / 2008 Studi presso l'Accademia di Belle Arti / Scultura / Venezia
1998 / 2001 Studi presso l'Istituto Europeo di Design / Roma

Mostre:
2019 30 + XXX / galleria haus 23 / Cottbus
         Concrete / Galerie Rundgaenger / Francoforte / personale
         Zora Janković, Peter Torp / Studio nel grattacielo / Berlino / personale
         Modello/Scultura / B-Part am Gleisdreieck / Berlino
         ALLES II / Studio nel grattacielo / Berlino
2018 offen Vol.2 / Galleria EIGEN - ART / Berlino
         Evento Druckgrafik 10. (prints) / Tapetenwerk-BBK Leipzig / Lipsia
         KONKRET / Galleria Bernau / Bernau bei Berlin / mostra personale
2017 Sächsisches Druckgrafiksymposion (Simposio di stampe della Sassonia) / Operhaus / Lipsia
         Hauch / Kunstverein Arnsberg / Arnsberg
         Etüden (Studi)/ Galerie Forum Amelienpark / Berlino
2016 Formwandel (Mutamento di forma) / galleria weisser elefant / Berlino / personale
         Esposizione finale / Kaufhaus Jandorf / Berlino
2015 offen (aperto) / Galleria EIGEN + ART / Berlino
         cool runnings / Kühlhaus / Berlino
         Material und Geist (Materiale e spirito) / galleria gerken / Berlino
2014 Konstrukt / galerie haus 23 / Cottbus
         UTA / Kunsthalle in Hamburger Platz / Berlino
2013 Titolo provvisorio / Spor Klübü / Berlino / 2013
         Hello goodbye / Haus Muche/Schlemmer / Dessau
2011 Ratzel Presents / Projektraum Zimmer / Berlino
2009 Zimmer VII / Projektraum Zimmer / Berlino / personale
2008 emotivne nise / Krog - Secovlje / personale
2007 L'Arte delle donne - L'Arte nelle donne / Carrara
         Art kontakt festival / Porto Palermo
2006 Sensibilmente Eros / Carrara

www.zorajankovic.com

Pubblicazioni:
2018 Konstrukt, Galerie Bernau, testo di Christoph Tannert, Künstlerhaus Bethanien
2017 27. Sächsisches Druckgrafiksymposium, Künstlerhaus Hohenossig
2014 Konkret, Galerie Haus 23, Cottbus, testo di Matthias Bleyl
2013 Hello, Goodbye, Haus Muche Schlemmer, Dessau

Progetto per Peccia:
La mia idea è quella di continuare la serie Monument I, del 2017/18, su un livello diverso. Per la serie Monument I mi sono confrontata con monumenti della Jugoslavia socialista e con il Brutalismo nell’architettura. Considero i disegni, gli schizzi e i modelli creati per il progetto Monument II come un ulteriore sviluppo di questo tema. Desidero utilizzare materiali come metallo, pietra e pietra ricostruita. E creare, attraverso la combinazione di questi materiali e affrontando interrogativi di tipo formale,tecnico, estetico e teorico, una scultura che sia un tutt’uno.

I materiali che userò per la costruzione delle sculture sono il metallo (lamiere d'acciaio, profili in acciaio), pietra ricostruita (massetto, cemento poroso) e pietra (marmo). Per la preparazione di forme negative userò legno, gesso e argilla. Per i modelli e l'ulteriore sviluppo delle idee, userò polistirolo, cartone espanso e cartone. Le dimensioni delle opere pianificate sono comprese tra 80 cm e 120 cm, e a causa delle connessioni dei materiali saranno composte da più elementi. Il mio obiettivo è realizzare tre opere scultoree in più parti di medie dimensioni a Peccia. Per creare una sintesi a partire da materiali diversi, e per trovare un equilibrio tra stabilità, massa e volume.